Regole per l’invio di SMS da web con mittente personalizzato (Alias SMS)

DELIBERA AGCOM 42/13 CIR

Il 16 ottobre 2013 è entrata in vigore la Delibera N. 42/13/CIR dell’AGCOM (Autorità Garante delle Comunicazioni) riguardante le norme per la sperimentazione dell’Alias (mittente SMS personalizzato), ovvero il codice alfanumerico di 11 caratteri che normalmente si utilizza per caratterizzare i messaggi SMS inviati tramite Trendoo (SMS Gold Plus).

Lo spirito della delibera è di consentire agli abbonati dei servizi di comunicazione mobile di poter risalire all’effettivo mittente dell’SMS tramite una semplice chiamata al servizio clienti del proprio gestore telefonico. In pratica è stata attivata presso AGCOM una base dati deputata alla raccolta delle informazioni anagrafiche relative agli Alias SMS utilizzati.

Cosa comporta per gli utilizzatori (utenti Trendoo)?

Ogni Utente che desideri utilizzare un Alias come mittente dei propri messaggi SMS, dovrà preventivamente comunicare ad AGCOM, tramite Trendoo (Commify Italia SpA), i dati anagrafici ed un punto di contatto relativo all’Alias utilizzato. In caso di mancata registrazione del mittente la spedizione del messaggio SMS avverrà regolarmente ma il mittente verrà sostituito con un mittente numerico. 
La Delibera inoltre stabilisce che il mittente SMS personalizzato può essere utilizzato solo per soggetti “non consumatori”, cioè che siano in possesso di partita IVA / codice fiscale numerico. Un Cliente consumatore (privato) che utilizza il servizio di invio SMS da pc non potrà utilizzare l’Alias SMS e tutti i suoi messaggi verranno veicolati con un mittente numerico. 

All’interno dell’interfaccia web di Trendoo è quindi disponibile un’apposita sezione GESTIONE MITTENTI che consente agli utilizzatori di effettuare la registrazione dei propri Alias SMS sul Database di AGCOM. 
Per maggiori informazioni, consulta le risposte alle domande frequenti oppure scarica l’apposita guida alla gestione dei mittenti (Alias)

Il Supporto Clienti Trendoo è a tua completa disposizione per ogni eventuale chiarimento sull’argomento: 800-034465 o supporto@trendoo.com.


Documentazione:

PDF
GUIDA ALLA GESTIONE MITTENTI
Visualizza
ALIAS SMS: CARATTERI AMMESSI
visualizza
API HTTP (GESTIONE ALIAS)
SCARICA
CODICE DI CONDOTTA OPERATORI
SCARICA
TESTO DELIBERA AGCOM 42/13 CIR
visualizza

FAQ

Delibera AGCOM – Alias SMS (Mittenti personalizzati)

1. Come funziona il nuovo sistema di gestione mittenti?

È attivo presso AGCOM un database nazionale deputato alla raccolta delle informazioni anagrafiche relative agli Alias (mittenti personalizzati) registrati. Ogni Utente che desideri utilizzare un Alias come mittente dei propri messaggi SMS dovrà preventivamente comunicare ad AGCOM, tramite Trendoo (Commify Italia), i propri dati anagrafici ed un dato di contatto da associare all’Alias prescelto. Il nuovo mittente rimarrà in stato “in attesa di conferma” fino a quando non sarà stato approvato da AGCOM e inserito nell’apposito database. A partire da quel momento sarà possibile utilizzare l’Alias prescelto. In caso di mancata o non ancora avvenuta registrazione del mittente, la spedizione del messaggio SMS avverrà regolarmente ma il mittente verrà sostituito con un mittente numerico.

Back to top

2. Da quanto è attivo questo sistema?

Dall’ottobre 2013. Per questa ragione all’interno dell’interfaccia web Trendoo è disponibile un’apposita sezione (menù SMS>Gestione mittenti) tramite la quale è possibile registrare il/i proprio/i mittente/i per l’invio di SMS professionale.

Back to top

3. Quindi cosa devo fare, in pratica, per poter utilizzare un mittente personalizzato?

È sufficiente collegarsi alla propria interfaccia web Trendoo e accedere alla sezione Gestione Mittenti tramite il menù SMS. Al momento della creazione, verranno richiesti i dati anagrafici aziendali e di contatto che saranno associati all’Alias e comunicati ad AGCOM. Una volta approvato, l’Alias registrato potrà essere utilizzato per i propri invii SMS da internet. Per informazioni dettagliate sul procedimento per la registrazione degli Alias, consulta l’apposita Guida Mittenti Personalizzati.

Back to top

4. Utilizzo il servizio tramite API. Come posso gestire i mittenti?

Per la gestione dei mittenti personalizzati (alias) tramite integrazione al nostro gateway SMS, sono disponibili le nuove API http aggiornate con il dettaglio sulla registrazione degli ALIAS.

Back to top

5. Non ho una partita IVA e nemmeno un codice fiscale numerico. Posso usare un’alias SMS?

No, per i privati non è più possibile inviare SMS multipli con mittenti ALIAS testuali, ma solamente con mittenti numerici.

Back to top

6. Siamo un’azienda. Possiamo registrare più di un alias?

Sì, è possibile, ma la registrazione di più Alias deve essere giustificata da valide motivazioni. Il mittente personalizzato infatti deve essere “distintivo dell’utente, non lesivo di diritti altrui e non ingannevole per il destinatario”. Lo spirito della delibera infatti è quello di agevolare al massimo il destinatario finale nell’individuare il soggetto responsabile del contenuto della comunicazione, riducendo al massimo le possibilità di indurre a false individuazioni. Se, ad esempio, la tua azienda produce abbigliamento con due brand differenti, potrai utilizzare entrambe i marchi come mittente dei tuoi SMS.

Back to top

7. Non posso rivolgermi direttamente all’AGCOM per la registrazione dei miei ALIAS?

No, per poter accedere al database dell’AGCOM occorre essere operatori autorizzati e accreditati presso il Registro degli Operatori di Comunicazione, come Trendoo.

Back to top

8. È possibile che lo stesso Alias venga assegnato a più di una azienda?

Sì, ad esempio se esistesse un negozio ModaMare a Rimini ed un secondo ModaMare a Ostuni, entrambi avrebbero diritto ad usare il mittente “ModaMare”. Nel caso in cui il destinatario di un messaggio con quel mittente richiedesse al proprio operatore dettagli sul mittente, il risultato dell’interrogazione al database dell’AGCOM sarà di due aziende.

Back to top

9. Quali caratteri possono essere utilizzati per gli Alias SMS?

La Delibera stabilisce anche una serie di regole ed indicazioni sull’utilizzo dei caratteri che comporranno gli Alias. Tutti i dettagli sono contenuti nell’apposito documento “Set di caratteri ammessi per la costituzione di un alias”.

Back to top