Testo e immagini nelle email: alla ricerca dell’equilibrio perfetto!

Pubblicato il 29 Gennaio 2016
  • giusto rapporto fra testo e immagini nelle email

Il rapporto fra testo e immagini nelle email dovrebbe essere sempre “bilanciato in maniera naturale”, ma ciò non significa che dovrebbe essere lasciato al caso. Facciamo un esempio: hai speso settimane di lavoro a comporre una splendida grafica da utilizzare per la tua prossima campagna email. Hai aggiustato ogni sfumatura, controllato ogni ombra e disegnato i più bei bottoni call-to-action che si siano mai visti. Finalmente arriva il gran giorno: spedisci la tua campagna e… il tasso di apertura e di risposta è a dir poco mediocre.

Inviare email composte di sole immagini in molti casi si può rivelare una scelta poco fortunata. Nonostante l’aspetto estetico sia certamente da curare, è invece sconsigliabile inviare template email che siano costituiti solo ed esclusivamente da una o più immagini e non contengano del testo.

Perché non é consigliabile inviare email composte di sole immagini?

1) Perché insospettisce i filtri anti-spam

La maggior parte dei server di posta in ricezione sono in grado di “leggere” solamente la parte testuale delle email. Questo significa che i template composti unicamente da immagini risultano piuttosto sospetti agli occhi degli Email Service Provider che le ricevono. Entrano in gioco anche molti altri fattori nel complesso mondo della deliverability delle email, ma certamente il fatto di non poter analizzare il contenuto del messaggio potrebbe indurre i server di posta in ricezione a cestinare l’email per eccesso di scrupolo.

2) Perché potrebbe diminuire il tasso di apertura delle tue email

email solo testoMoltissimi client email disabilitano per difetto la visualizzazione delle immagini. In buona sostanza, l’email al momento della ricezione appare come un foglio bianco senza testo né call to action. Questo significa che l’utente dovrà attivamente consentire lo scaricamento della parte grafica dell’email. Sulla base di quale criterio i nostri destinatari dovrebbero decidere di fidarsi ciecamente? E’ più probabile che di fronte a un’email bianca o con icone di immagini interrotte decidano di cestinare direttamente il messaggio o, peggio ancora, di segnalarlo come SPAM.

Includendo invece anche del testo, i nostri destinatari saranno in grado di riconoscere in meno di un secondo se il contenuto della mail è potenzialmente interessante. A quel punto, per completezza, è molto probabile che scelgano di scaricare anche la parte grafica: BINGO!

Perché non dovresti inviare email di solo testo?

Abbiamo spiegato perché non si dovrebbero inviare email contenenti solamente immagini. Ma forse vale la pena di spendere due parole anche sulla casistica contraria, ovvero l’invio di email con solo testo. In alcuni casi le email di solo testo sono assolutamente lecite e perfettamente accettabili, soprattutto se parliamo di email di tipo transazionale o di servizio. Ma se parliamo di email marketing, il discorso diventa un po’ più complesso ed è preferibile optare sempre per un buon equilibrio fra testo e immagini nelle email.

1) Le call-to-action grafiche sono più visibili

Prima abbiamo sottolineato come le call-to-action di tipo grafico non siano “visibili” all’occhio dei filtri anti-spam. Verissimo, ma è vero esattamente il contrario per quanto riguarda l’occhio umano! Inserire delle call-to-action grafiche aumenta esponenzialmente le chances che i nostri destinatari clicchino sui benamati bottoni di invito all’azione, raggiungendo così l’obiettivo primario della nostra campagna email. L’ideale dunque è un’email che contenga call-to-action di entrambe le tipologie: grafiche a beneficio degli utenti, testuali a beneficio degli ESP.

2) Per evitare l’effetto “muro di parole”

Ricorda: la maggior parte dei tuoi contatti è letteralmente sommerso ogni giorno da centinaia di email. Il tuo messaggio deve riuscire a catturare la loro attenzione, ma senza spaventarli: un fitto muro di parole nere su sfondo bianco può risultare impattante. E’ necessario inviare contenuti interessanti e di valore senza appesantire eccessivamente il messaggio: opta piuttosto per approfondimenti da raggiungere tramite link. Per alleggerire visivamente il testo, oltre a suddividere il testo in paragrafi, sottolineare i passaggi essenziali in grassetto ed utilizzare gli elenchi puntati , potresti utilizzare dei divisori grafici oppure sostituire dove possibile alcuni concetti con delle immagini. D’altronde sappiamo che a volte un’immagine vale più di mille parole!

3) Anche l’occhio vuole la sua parte

Certo, il bello piace. Ed è quantomeno difficile riuscire a realizzare un template email esteticamente gradevole senza includere alcun elemento grafico. Per questo motivo, tranne in rarissimi casi, è sicuramente consigliabile inserire almeno un elemento grafico nel testo di ciascuna email, sia esso un logo, un’immagine, un bottone, un’icona social o un’intestazione. Rendere il nostro messaggio più colorato e piacevole all’occhio aumenterà le chance che esso faccia breccia.

Il giusto equilibrio fra testo e immagini

Stabilito che l’uso di template email di sole immagini o solo testo non è consigliabile nella grande maggioranza dei casi, sorge spontanea la domanda: ma qual è il rapporto testo-immagini ideale in email marketing? Come sempre: dipende, da molti fattori. Fra questi sicuramente il tipo di messaggio e/o obiettivo che si intende ottenere e la tipologia di destinatari ai quali ci stiamo rivolgendo.Eseguire degli A/B testing per verificare l’efficacia di diverse configurazioni potrebbe sicuramente essere un’arma in più per ottimizzare, invio dopo invio, le proprie campagne email.

L’unico suggerimento sensato in assoluto è cercare di cercare di ottenere un rapporto bilanciato, naturale e non forzato. Proviamo a leggere le email che inviamo con gli occhi dei nostri destinatari e la risposta verrà da sé.

Vuoi testare il rapporto testo e immagini nelle email ideale per il tuo target?

Prova il nuovo editor drag&drop di Trendoo: attivando un account potrai creare infiniti template e inviare 500 email, il tutto gratuitamente!
Crea un account

 

 


Nessuna risposta a "Testo e immagini nelle email: alla ricerca dell’equilibrio perfetto!"


    Qualcosa da dire?

    L'html è consentito